© andrej
 

I MODULO: Dal “pregiudizio” all'idea (Durata: 10 ore)

Dopo una prima fase conoscitiva, verranno analizzate le diverse idee di teatro degli allievi, a partire dalle domande: cos'è il teatro per te? Quale teatro guardi? Quali spettacoli hai visto? Quali sono (se esistono) i tuoi testi teatrali di riferimento? In questo modo, si cercherà di abbattere alcuni pregiudizi sul teatro e di creare una comune base di partenza per la classe.

Verranno, quindi, analizzate e smontate, insieme agli allievi, alcune drammaturgie classiche e contemporanee, cercando di individuarne i caratteri strutturali e calandole nei loro contesti teatrali di nascita e ricezione.

Alla fine di questo primo modulo, si chiederà ai partecipanti di iniziare ad elaborare delle idee per dei copioni originali che verranno discusse insieme nei moduli successivi.

Primo Intermezzo

Dopo la veloce infarinatura teorico-pratica del primo modulo, si alterneranno due moduli, corrispondenti a due diversi tipi di lezione: durante una prima tipologia di lezione (Modulo di seguito nominato “Dall'idea al copione”), si procederà alla stesura di copioni originali; durante la seconda tipologia di lezione (Modulo di seguito nominato “Esercizi di stile”), si proporranno alla classe alcune esercitazioni che sostanzino le nozioni teoriche fornite sulla scrittura drammatica (azioni e reazioni, conflitto, personaggio, ecc.). La seconda tipologia di lezione servirà a fornire agli allievi degli strumenti pratici per sviluppare i copioni originali e i materiali prodotti durante questa seconda tipologia
di lezione potrà essere usato nella stesura dei copioni originali.

 

II MODULO: Dall'idea al copione (Durata: 25 ore)

Si cominceranno a raccogliere idee per i copioni da scrivere. In base alla composizione della classe e alle preferenze dei singoli allievi, si creeranno dei gruppi di lavoro ognuno dei quali lavorerà su una delle idee scelte. Durante ogni lezione si affronterà un argomento, che possa guidare gli allievi nella composizione (il tempo drammatico, lo spazio scenico, la scrittura scenica, il personaggio, l'attore, l'azione, il conflitto, il desiderio), e una struttura (il soggetto, la scaletta, la divisione in atti, il dialogo). I copioni prenderanno forma a partire dall'esercizio e dalle revisioni collettive.

Secondo Intermezzo

Compatibilmente con i calendari del corso e con le disponibilità dell'aula, si inviteranno a tenere dei brevi seminari e, soprattutto, a dialogare con la classe tre figure chiave con le quali un drammaturgo deve confrontarsi: un attore, un regista e un critico. Queste figure, a seconda del momento del corso in cuiverranno ospitate, potranno fornire dei feedback sullo stato dell'arte dei lavori in  sviluppo, oppure portare una testimonianza della loro relazioni con il teatro di testo e con la drammaturgia.

 

III MODULO: Esercizi di stile (Durata: 15 ore)

Durante questa seconda tipologia di lezione gli allievi lavoreranno in sede,
svolgendo 
diversi esercizi sul modello di quelli proposi di seguito: 
 la riscrittura di finali di opere note;

 la ricostruzione di una situazione/relazione a partire dall'analisi di una foto che ritragga almeno due persone;

 la scrittura di una scena destinata ad un radiodramma.

Quanto verrà prodotto durante questo modulo potrà essere riutilizzato e inserito nei copioni originali che verranno scritti.

Fare Drammi

Argomenti del Corso