Teatrando s'impara!


"Fare non fare... non esiste provare!"

Lo diceva il Maestro Yoda all'apprendista Jedi Luke Skywalker nel secondo episodio di Star Wars (che poi sarebbe il quinto, ma questa è un'altra storia).

E' la regola con la quale ho iniziato ad insegnare Teatro (anche a farlo, nel 1988 con Claudio Longhi, che adesso è Presidente di ERT, Emilia Romagna Teatro, quello che a Vignola gestisce il Teatro Fabbri, oltre ad altri in giro per l'Emilia): quelli che parlano bene (e vendono meglio) direbbero che "ho adottato un metodo di insegnamento che predilige un approccio laboratoriale". Insomma per me Teatrando (facendo Teatro) si impara!

La Scuola di Teatro di Vignola, che dirigo (parolone) e nella quale insegno, funziona così: da noi "ci si butta", non si aspetta che la teoria faccia presa sui nostri cervelli per poi passare alla pratica, perché qui siamo convinti che il famoso "blocco" che ci porta al "io non riesco nemmeno a parlare a più di due persone insieme, figuriamoci davanti al pubblico" , trovi nella teoria il suo alibi perfetto. Artigianato! Sono fermamente convinto che il Teatro sia artigianato. Lo è in tutti i suoi aspetti ed anche nella recitazione. E l'arigianato, le sue regole, i suoi metodi, i suoi "trucchi", si imparano in Bottega (occhio che il termine ha precedenti illustri che mi sembra blasfemo accostare al sottoscritto!), cioè sul Palco.

E la Scuola di Teatro di Vignola ha sede e svolge i propri corsi SUL PALCO! E questo rende possibile la PRATICA del Teatro, che è quella che ci permette di imparare davvero il "mestiere", dentro un Teatro, durante ogni lezione. Meglio di così! Quindi? Quindi in due anni gli allievi sono diventati tantissimi, i corsi si sono moltiplicati, le fasce di età sono aumentate e non vedo un motivo per cui chi ci voglia provare non debba venire da noi a FARE!

Ma fare cosa? Quante domande.

Ma la Lezione di Prova Gratuita no, quella del 27 settembre, quella i cui orari, divisi in fasce di età, vi comunicheremo qui sul sito o se telefonerete al 3291019102.

Ma a cosa mi serve fare Teatro?

Certo che siete insistenti eh...!

A CONOSCERE SE STESSI! Si... il teatro serve soprattutto a quello: a capire chi siamo e soprattutto quello che abbiamo da dare e da comunicare e che vogliamo che gli altri ci diano e ci comunichino.

Serve ad imparare come è bello emozionarsi senza guardare un tablet o un telefonino (per i più piccoli) e senza i timori che la Scuola (quella istituzionale) ci incute (per quelli un po' più grandi).

Serve a ri-imparare (per gli adulti) ad emozionarci davvero, senza la "divisa" che la nostra vita di ogni giorno ci ha cucito addosso.

Alla Scuola di Teatro la prima cosa che faccio fare ai "miei" allievi è di togliersi le scarpe e salire sul Palco, perché l'energia di quelle assi ci colpisca da "sotto", dalle radici, senza incontrare ostacoli convenzionali, e ci riempia di verità, di quella verità che ognuno di noi può ri-trovare dentro se stesso nello spazio magico di un Teatro! Dai allora, "lasciate che le emozioni entrino in voi attraverso ogni apertura del vostro corpo, se mi perdoni la disgustosa metafora"(cit. Woody Allen). Aprite la porta della Scuola di teatro di Vignola ed entrate in voi stessi!

#laboratorio #inizio #scuolateatro #corsi #allievi #iniziocorsi

0 visualizzazioni

© andrej